Pubblicato da: donalduck2008 | marzo 20, 2009

Dove alloggiare a Boston

Un generalissimo consiglio: qualsiasi cosa scegliate (B&B, hotel, pensione…) non smaniate di alloggiare downtown (= in pieno centro). Nonostante la sua immagine di metropoli americana, Boston è in realtà una città piccola, più o meno quanto Firenze o Venezia, e – a differenza di queste ultime – è collegata benissimo da ben 6 linee metropolitane. Quindi abbiate piuttosto cura di scegliere un alloggio vicino ad una fermata della metro: anche se non sarete downtown, potrete raggiungere qualsiasi posto facilmente.

Non ci sono quartieri sconsigliati o particolarmente pericolosi, come a NY. Anche la Chinatown bostoniana si trova in pieno centro ed è un quartiere pulito, civile e fondamentalmente europeo. Ora che ci penso, tutta Boston è pulita, civile e fondamentalmente europea…

Un quartierino perfetto dove alloggiare è Cambridge. Anche se i locali tengono ben distinta Boston da Cambridge, come se fossero due cose completamente diverse (in realtà in parte lo sono), sono praticamente attaccate,  come dire San Pietro e quartiere Prati a Roma, e si fronteggiano da una parte all’altra del Charles River. A Cambridge c’è l’università di Harvard e la caratteristica zona di Harvard Square, con tanti localini carini per bere e mangiare. E’ collegata a Boston dalla Red Line. Leggete l’articolo su Cambridge in questa categoria e guardateve un po’ di foto!

Un altro magnifico quartiere dove stare, anche se di carattere totalmente diverso da Cambridge, è il South End: elegante, un po’ snob, molto parigino, attraversato dalla bella Tremont Street piena di locali. E’ il quartiere gay di Boston (ma lì i gay sono di casa e ben accetti ovunque). E’ collegato dalla Orange Line. Guardate anche in questo caso le foto nell’articolo dedicato al South End in questa categoria. Un altro quartiere molto elegante ed esclusivo è Back Bay, a fianco del South End dalla parte del fiume

Anche se dalla cartina sembra un po’ fuori mano, il quartiere di Brookline è ottimamente collegato dalla Green Line, che in quella zona cammina in superificie, e personalmente ho un dolce ricordo di quel quartiere. Sarà che lì sono sbarcato appena ho messo piede a Boston la prima volta. E’ il quartiere ebraico di Boston, europeo e piuttosto elegante in alcuni tratti.

Il quartiere italiano si chiama North End, e si trova downtown proprio davanti al porto; Somerville è un sobborgo a nord di Cambridge, e nella parte più vicina a Boston (lato mare) c’è il primissimo nucleo della colonia britannica.

Per qualsiasi dubbio, google maps con la street wiev è una mano santa! Immergetevi in una strada di Boston grazie alle foto tridimensionali della street wiev, e se non fa per voi cambiate quartiere (con l’avvertenza che, per come la vedo io, se un quartiere di Boston non vi piace, non ve ne piacerà nessuno).

Annunci

Responses

  1. Ciao! Vorrei contattarti, ma non trovo email…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: